Signoraggio: anche il popolo di Israele è una vittima - 22 luglio 2005

Israele: 6,57 milioni di abitanti, 117,6 miliardi di dollari [1] di debito pubblico, ovvero 17.900 dollari a testa. Ora, questo debito, come quello dei vari paesi "democratici" occidentali, è largamente dovuto alla truffa del signoraggio. In pratica, anziché un debito, è un credito che i cittadini vanterebbero nei confronti della banca centrale, la Bank of Israel [2], se solo se ne rendessero conto. Se Israele usa una riserva frazionaria al 2%, come in Europa e negli USA, occorre moltiplicare tale cifra per 50: ecco che si scopre che ogni israeliano è stato depredato di una cifra equivalente a 895.000 dollari USA. Questo fatto da solo serve a smitizzare il concetto che gli israeliani siano particolarmente dotati di conoscenze nel settore delle banche. Una cosa è certa: se gli israeliani si rendessero conto di questa enormità, potrebbero iniziare un movimento di opinione che li riscatterebbe dagli antichi pregiudizi. Anzi, potrebbero liberare tutta la civiltà occidentale, schiavizzata dal sistema delle banche centrali. A proposito, chi sono i soci occulti della Bank of Israel creata nel 1948?

Note:
1) Dato aggiornato a fine 2003, vedi:
http://www.mof.gov.il/debt/gov/about.asp

2) Sito della BOI:
http://www.bankisrael.gov.il/